Pagina Iniziale Foto Attività Clinica Il Consiglio Notizie Siti Utili Lo Statuto Dove siamo Pubblicazioni Scrivici Progetti ed Iniziative

 

UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI PERUGIA

STATUTO DEL CENTRO UNIVERSITARIO DI RICERCA
INTERDIPARTIMENTALE
SULL’ATTIVITÀ MOTORIA

(C.U.R.I.A.MO.)

Art. 1

E’ costituito il Centro Universitario di Ricerca  Interdipartimentale sull’Attività Motoria (C.U.R.I.A.MO.) la cui istituzione, organizzazione, funzionamento e gestione amministrativo-contabile sono disciplinati dal presente statuto.

Art. 2

Organi Costituenti 

Il Centro viene  istituito su proposta del Dipartimento di MEDICINA INTERNA dell’Università degli Studi di Perugia assieme  ai Dipartimenti di  SCIENZE UMANE E DELLA FORMAZIONE; FISICA;  MEDICINA CLINICA E SPERIMENTALE; MEDICINA INTERNA, MEDICINA SPERIMENTALE E SCIENZE BIOCHIMICHE che partecipano con  propri docenti.

Art. 3

Sede e Gestione Amministrativa

3.1 La sede amministrativa del CURIAMO è stabilita presso il Dipartimento a cui afferisce il  Direttore del Centro e la gestione amministrativo-contabile è affidata al medesimo Dipartimento, ai sensi dell’art. 103 del Regolamento per l’Amministrazione, la Finanza e la Contabilità della Università degli Studi di Perugia..

3.2 Per lo svolgimento delle proprie attività il Centro utilizza  le strutture del Corso di Laurea

Interfacoltà Intercorso in Scienze Motorie e Sportive, sito in Perugia in via Giovanni Bambagioni n. 4, ed in particolare gli spazi del Laboratorio didattico-scientifico delle Attività Motorie e Sportive (LAMS). E’ previsto anche l’utilizzo di nuovi spazi ambulatoriali, se disponibili in  futuro. 

Art. 4

Finalità

4.1 Il C.U.R.I.A.MO ha quale finalità la ricerca sull’impiego dell’attività motoria per la promozione della salute e per la prevenzione e la terapia delle condizioni di rilevanza clinica   potenzialmente modificabili con l’attività fisica.

4.2 Il Centro ha, inoltre, come obiettivi lo sviluppo di relazioni con altre Università e istituzioni di cultura, di ricerca e di cura, l’acquisizione di documentazione nazionale ed internazionale, la promozione dei  rapporti con le istituzioni pubbliche e private e la valorizzazione e diffusione e dei risultati della ricerca.

Art. 5

Attività 

5.1 Per il raggiungimento delle finalità di cui all’art. 4, il C.U.R.I.A.MO organizza la propria attività con le seguenti modalità:

a) utilizza le strutture del Corso di Laurea Interfacoltà Intercorso in Scienze   Motorie e Sportive e le competenze professionali e di ricerca scientifica dei Docenti dell’Università di Perugia, afferenti a diversi Dipartimenti;

b) presso la sua sede medici specialisti, psicologi ed esperti della formazione  utilizzeranno gli ambulatori per valutare i pazienti che possono beneficiare di un corso intensivo di attività motoria, di rieducazione motoria ed un corso di educazione ad un corretto  stile di  vita;

c) i pazienti che iniziano il programma di attività fisica per il raggiungimento dei  personali obiettivi di salute seguiranno dei corsi utilizzando le strutture del Corso di Laurea Interfacoltà Intercorso in Scienze Motorie e Sportive. I corsi verranno svolti dai docenti dei settori scientifico-disciplinari specifici con la collaborazione degli studenti dei corsi di laurea, di dottorato e di specializzazione.  Se necessario, i corsi saranno a pagamento per sostenere le spese dell’attività di ricerca;

d) all’inizio ed alla fine del corso, gli Specialisti in Medicina dello Sport valuteranno le  modifiche dello stato di forma fisica e gli Specialisti dei vari settori valuteranno le modifiche indotte dalla pratica dell’attività motoria. I dati ottenuti saranno oggetto di pubblicazioni scientifiche.

e) il centro divulga presso l’opinione pubblica l’informazione sui benefici di un corretto stile di vita e sui risultati degli studi prodotti dal centro;

5.2 Per lo svolgimento delle attività previste indicate dalla lettera a) alla lettera g) del precedente punto, il C.U.R.I.A.MO. si avvale inizialmente di professori e ricercatori nei  settori scientifico-disciplinari MED/04 (Patologia Generale), MED/09 (Medicina interna), MED/10 (Malattie dell’Apparato respiratorio), MED/13 (Endocrinologia),  BIO/10 (Biochimica), BIO/13 (Biologia applicata), M-PSI/07 (Psicologia dinamica), FIS/07 (Fisica applicata), M-EDF/01 (Metodi e Didattiche delle Attività Motorie), M-EDF/02 (Metodi e Didattiche delle Attività Sportive) ma si riserva la possibilità di includere professori e ricercatori di tutti i settori scientifico-disciplinari utili alle finalità del C.U.R.I.A.MO. Il Centro utilizza, altresì, per le attività predette, i titolari di assegni di ricerca e borse di studio, dottorandi di ricerca, senza che ciò comporti una qualsiasi attività libero professionale; può inoltre attivare assegni di ricerca, borse di studio e contratti, utilizzando i fondi a propria disposizione. Per lo svolgimento di attività istituzionali con specifici aspetti interdisciplinari, potranno essere fatti partecipi altri docenti e ricercatori universitari o esperti esterni previa approvazione da parte del consiglio del Centro di progetti di ricerca in cui sono coinvolti.

5.3 Il C.U.R.I.A.MO. svolgendo attività di ricerca nell’area socio-sanitaria in base a quanto disciplinato nel presente Statuto, può stipulare, tramite il Dipartimento, Sede amministrativa del Centro, convenzioni, accordi, contratti e atti negoziali con Enti pubblici e privati, i cui proventi sono ricondotti nell’applicabilità dell’art. 106 del Regolamento per l’Amministrazione, la Finanza e la Contabilità dell’Ateneo di Perugia.

Art. 6

Finanziamenti 

6.1 Il Centro opera mediante finanziamenti e/o proventi derivanti:

a) da privati cittadini che partecipano ai corsi di attività fisica  o di educazione alla stile di vita previsti nell’articolo n.5  del presente statuto;

b) dai  Fondi comunitari;

c) dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e da altri Ministeri;

d) dai contratti, accordi o convenzioni stipulati con Enti pubblici o privati;

e) da donazioni di Enti privati, Fondazioni e privati cittadini.

6.2  I fondi come sopra assegnati entrano a far parte della disponibilità del C.U.R.I.A.MO.

Art. 7

Organi di gestione e loro funzionamento 

7.1. Il C.U.R.I.A.MO. è gestito da:

a. Il Consiglio

b. Il Direttore

7.2 Il Consiglio è composto da 10 membri: il Direttore e 9 Professori designati dai Dipartimenti che partecipano alla costituzione del Centro e precisamente:

a) N. 3 docenti dei settori scientifici disciplinari  BIO/10,  MED/10, MED/13 designati dal Dipartimento di Medicina Interna

b) N. 4 docenti dei settori scientifici disciplinari MED/04, MED/09, M-EDF/01  designati  dal Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale

c) N. 1 docente del settore scientifico disciplinare BIO/13 designato dal Dipartimento di Medicina Sperimentale e Scienze Biochimiche

d) N. 1 docente del settore scientifico disciplinare FIS/07 designato dal Dipartimento di Fisica

e) N. 1 docente del settore scientifico disciplinare M-PSI/07 designato dal Dipartimento di Scienze Umane e della Formazione.

Fa parte del Consiglio il Segretario verbalizzante, senza diritto di voto.

7.3 Il Consiglio ha i seguenti compiti:

a) elegge il Direttore tra i membri del Consiglio stesso, con la maggioranza assoluta degli aventi diritto al  voto;

b) approva lo statuto;

c) coordina le attività di ricerca;

d) approva l’ingresso di nuovi docenti in base ai progetti di ricerca presentati;

e) formula proposte sulle questioni riguardanti l’amministrazione dei fondi e propone l’approvazione dei relativi contratti;

f) formula le proposte di finanziamento;

g) formula proposte sulle forme di collaborazioni e di convenzioni con altri organismi pubblici e privati;

h) propone in merito all’utilizzazione dei fondi, sulla destinazione di quote di fondi di ricerca per le spese generali e sull’uso coordinato del personale, dei mezzi e delle attrezzature;

i)  approva le proposte formulate dal Direttore;

j) svolge azione di controllo sulle iniziative e sulle pubblicazioni di C.U.R.I.A.MO.

k) può delegare al Direttore alcuni suoi compiti, precisando criteri, durata e limiti della delega;

l)  esercita funzioni di iniziativa e di coordinamento, secondo quanto previsto dallo  statuto.

7.4  Il Consiglio, convocato dal Direttore, si riunisce ordinariamente almeno due volte l’anno. Nella sua prima seduta il Consiglio convocato dal Rettore e presieduto dal Professore di ruolo di I fascia con maggiore anzianità di ruolo, elegge il Direttore.

7.5 Le sedute sono valide se vi partecipa la maggioranza assoluta dei suoi componenti, detratti gli assenti giustificati per legittimo impedimento, a norma dell’art. 75 dello Statuto di Ateneo.

7.6 Le delibere sono valide quando sono adottate a maggioranza assoluta dei presenti. In  caso di parità prevale il voto del Direttore. Esse sono approvate seduta stante.

7.7 Il Direttore è eletto ogni quattro anni  dal Consiglio del Centro e può essere rieletto per una sola volta consecutiva.

7.8 Il Direttore ha i seguenti compiti:

a) convoca e presiede il Consiglio;

b) firma le deliberazioni prese dal Consiglio;

c) ha il potere di rinviare al Consiglio gli atti per una eventuale riesamina e modifica;

d) collabora con  il Direttore di Dipartimento di afferenza nella gestione amministrativa e contabile del C.U.R.I.A.MO.;

e) sovrintende al funzionamento generale del C.U.R.I.A.MO. ed esercita tutte le azioni a tal fine necessarie;

f) funge da responsabile scientifico del  C.U.R.I.A.MO.

Art. 8

Modifiche del regolamento

8.1 Le modifiche del presente Statuto sono deliberate dal Consiglio a maggioranza dei 2/3 degli aventi diritto; in caso di parità di voto prevale il voto del Direttore.

Art. 9

Norma Finale

9.1 Per quanto non contemplato nel presente Statuto si rinvia alle disposizioni statutarie e regolamentari di Ateneo.